COVID-19 APERTURE/CHIUSURE CIRCOLO

Nel rispetto delle disposizioni vigenti l’accessibilità del Circolo seguirà le indicazioni relative al colore della zona in in atto.  Vi terremo aggiornati!

ZONA GIALLA

CIRCOLO APERTO – gioco del golf per allenamento - spostamenti in altri Comuni purchè nella stessa Regione – spogliatoi chiusi

ZONA ARANCIONE

CIRCOLO APERTO – gioco del golf per allenamento – divieto di spostamento dal Comune di residenza – spogliatoi chiusi

ZONA ROSSA

CIRCOLO CHIUSO – attività sportiva individuale all’aperto solo nel proprio Comune di residenza

prenotazioni

obbligatorie e riservate agli agonisti (cioè agli iscritti a competizioni di preminente interesse nazionale)

ALLENAMENTO AGONISTI

Con una circolare emanata il 26 marzo 2021, la Federazione Italiana Golf ha introdotto la “Gara Nazionale 18/18”. Si tratta di una tipologia di gara che rientra fra quelle disputabili in zona rossa e che consente la partecipazione a giocatori con handicap pari o inferiore a 36, in possesso di un certificato medico di idoneità alla pratica dello sport agonistico specifico per il golf.

La precedente circolare del 13 marzo 2021, sulle “Misure per il Contrasto dell’Emergenza Covid”, sanciva che nelle zone rosse “è possibile organizzare e partecipare a … sessioni di allenamento per gli atleti agonisti, professionisti e non professionisti, partecipanti alle competizioni riconosciute di preminente interesse nazionale, purché a porte chiuse e sempre nel rispetto dei protocolli emanati dalla FIG.”

In adeguamento a tali normative, Golf In Milano consentirà agli agonisti in regola con i requisiti, l’allenamento a porte chiuse, nel rispetto delle norme anti-COVID, a partire da MARTEDÌ 6 APRILE, con prenotazione obbligatoria.

Intervista del Presidente a GoodMorning Milano

Albero Cantoni, oltre che essere il presidente di Golf in Milano, è stato anche il suo ideatore e progettista. Questo spazio nasce come un’alternativa vincente per i milanesi che vogliono praticare questo sport. Prima di questo campo, in Italia, i campi da golf erano tutti in provincia, obbligando le persone a spostamenti lunghi che condizionavano l’intera giornata.
Oggi, questi spostamenti non sono più un problema perché questa realtà sorge al parco Forlanini, al confine con Milano, raggiungibile facilmente con l’autobus 38, in macchina, in bicicletta e, in un futuro, con la M4.

Grazie alla sua esperienza professionale e da giocatore, Aberto Cantoni, ha avuto modo di visitare molti campi da golf esteri, notando che le loro buche sono posizionate all’interno dei parchi pubblici, permettendo a tutti di viverli affittando mazze e palline.

L’intervento fatto da Golf in Milano ha permesso di trasformare 15 ettari del parco Forlanini in 6 buche e un’area verde in cui le persone possono ritrovarsi fuori della frenesia della città.
Questo spazio, inoltre, sorge nell’area con la più densa offerta di società sportive d’Europa. Il centro sportivo Saini e l’Idroscalo offrono una grande varietà di attività sportive, anche molto diverse tra loro: sono presenti piscine, campi da tennis, da baseball, da rugby, una pista d’atletica, uno specchio d’acqua polifunzionale in cui è possibile anche surfare e un campo da golf.

Golf in Milano vuole anche rendere questo sport inclusivo e coinvolgere i giovani. Negli anni si è diffuso il mito che praticare questo sport fosse un’attività costosa, ma non è realmente così. In questo club il golf non è uno sport elitario, ma permette a chiunque di sperimentare il campo, mettendo a disposizione gli spazi anche per i meno esperti.

Un fiore all’occhiello del Golf in Milano è il trattamento biologico del campo: la scelta di non utilizzare sostanze nocive permette di preservare la sua bellezza e del parco che lo ospita.

Il sogno di Alberto Cantoni è quello di avvicinare i giovani alla struttura, dandogli uno spazio nel verde, restando in città, in cui potersi riunire con gli amici per qualunque occasione.